Bill Gates: finisce l’avventura Microsoft

Di , scritto il 09 Gennaio 2008

Sono passati ormai quattordici anni dal primo keynote, nel lontano 1994, al CES di Las Vegas, il più importante evento al mondo dedicato alla consumer electronics. Questa volta per Bill Gates è stato l’ultimo, il dodicesimo keynote, dopo di che il re di Microsoft lascerà la compagnia per dedicarsi completamente alla Bill & Melinda Gates Foundation, la fondazione umanitaria creata da Bill e da sua moglie otto anni fa.  Gates esce a testa alta dal suo ruolo di primo piano, che pur non avendolo mai portato a cercare i riflettori a ogni costo, lo ha sicuramente visto fra gli uomini più importanti per lo sviluppo tecnologico degli ultimi decenni. All’inaugurazione della fiera viene così proiettato un divertente video (uno dei tanti già presenti su YouTube) nel quale personaggi famosi del mondo sportivo e dello spettacolo, oltre a “colleghi” di casa Microsoft, raccontano piccoli segreti e aspetti del carattere di Bill. Sono le immagini di Gates che fa palestra in canottiera, o ancora, Gates che canta, a chiudere con un sorriso l’esperienza del cinquantenne multimiliardario all’interno di Microsoft; un modo divertente per salutare e lasciare definitivamente la scena. Nonostante il suo prossimo allontanamento, Bill ha dimostrato di avere ancora le idee molto chiare in merito al futuro di Microsoft e dello sviluppo tecnologico, le esigenze degli utenti di domani si basano sulla “connected-experience” e sulla “user-centric” ed è su queste che punteranno i prossimi software di casa Microsoft. In futuro assumeranno un ruolo sempre più centrale anche l’alta definizione, con la possibilità di fruizione su qualunque tipologia di dispositivo, dispositivi in grando di connettersi a servizi e applicazione centralizzate, nonché interfacce disegnate per essere utilizzate attraverso schermi touch. Bill Gates esce definitivamente da Microsoft? Probabilmente no, anche se l’allontamento da Redmond potrebbe aprire nuovi scenari per la compagnia, che tuttavia ha già ricevuto buone indicazioni per rimanere sulla “retta via”. Difficile pensare a Microsoft senza pensare a Bill Gates, e senza riconoscere quanto il suo ruolo sia stato fondamentale negli ultimi ventanni dello sviluppo tecnologico. Un futuro incerto per Microsoft? Tutt’altro, cosa ne dite?



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloDownload.it – Guide e consigli su programmi e software da scaricare supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009