Le notifiche Facebook, Twitter, Gmail ecc. in un solo stream, con Chime per Chrome

Di , scritto il 15 Febbraio 2013

Chime è un add-on gratuito per il browser Chrome che aggrega le notifiche ricevute da Gmail, Facebook, Twitter, Google Plus, Reddit, Flickr, LinkedIn, Quora e Stack Overflow, rendendole disponibili in un unico flusso di messaggi e facendo quindi risparmiare moltissimo tempo. Il servizio è sicuro nel senso che i dati non vengono trasferiti sul server di Chrome, ma restano sul computer. E’ anche facile da usare e, contrariamente a quanto si potrebbe pensare, non è necessario autorizzare ufficialmente Chime a “entrare” nei vari social network, in quanto questo add-on non serve a postare alcunché, ma soltanto a leggere il feed delle notizie.

Le notifiche vengono visualizzate come finestre di dialogo pop-up all’interno di Google Chrome oppure come icona nell’area del system tray se la finestra di Chrome non è aperta. Ogni network è caratterizzato da un colore diverso e con un clic ciascuna notifica si aprirà in una scheda diversa. Per visualizzare tutte le notifiche ricevute, basta un clic sul tasto destro del mouse sull’icona di Chime e la scelta della voce opportuna nel menu Opzioni.

La schermata delle impostazioni iniziali mostra tutti i servizi online a cui si è iscritti. Per fare in modo che l’estensione funzioni, bisogna assicurarsi di essere loggati al network da integrare, poi cliccare su Continue e iniziare a usare Chime.

L’unico svantaggio che abbiamo trovato in Chime è il fatto che esso può accedere soltanto agli account in cui si è loggati. Questo significa che chi possiede account multipli su uno dei network citati o su Gmail riceverà le notifiche soltanto da quello che in quel momento ha ricevuto le sue credenziali di accesso.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloDownload.it – Guide e consigli su programmi e software da scaricare supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009