Reputazione online: strategie e strumenti per mostrare il tuo lato migliore

Di , scritto il 16 Aprile 2020
reputazione online

Cerchi una strategia che ti consenta di avere più controllo su quanto viene detto sul tuo conto in rete? Sei nel posto giusto.

Se stai leggendo questo post sicuramente sai già cosa si intende quando si parla di reputazione online, ma per chi non lo sapesse, rimandiamo alla descrizione di Wikipedia, che recita:

“La Web Reputation, o reputazione sul web, [1] è un’attività di raccolta e monitoraggio di tutto quanto viene detto/pubblicato online ovvero sul Web riguardo a un determinato prodotto, servizio, progetto o evento.”

Per quanto ognuno di noi possa eccellere nella propria area di competenza, seguire un vademecum di buone pratiche è una garanzia in più per costruire una buona reputazione online e soprattutto per mantenerla solida e difficilmente attaccabile. Come? Continua a leggere e scoprilo.

Monitora quanto viene detto su di te online

Quando si parla di reputazione online, incappare in circostanze critiche può essere facile e fatale per la tua attività. Una lamentela o un commento fuori luogo possono diffondersi in modo virale nel web, lasciando il tuo Brand in situazioni scomode e difficili da risollevare. Per monitorare ciò che viene detto di te e del tuo business in rete, hai bisogno di indicatori di performance ben definiti e adatti alla tua attività, per poter proseguire con tutti gli aggiustamenti del caso in fase itinerante.

Qui ci troviamo nel complesso ambito del marketing digitale, un’ampia sfera di settore che si fonde strettamente con quella del digital PR: le attività di comunicazione online, infatti, vanno a braccetto con quelle del marketer esperto, condividendo un obiettivo fondamentale, ovvero la diffusione di notizie positive e corrette riguardo a ciò che si vuole promuovere.

Ti forniamo dei tool online – alcuni gratuiti altri non – che ti aiuteranno nelle attività di controllo della tua reputazione in rete:

  1. Google Alert: si tratta di uno strumento pensato per ottenere delle notifiche automatiche da parte di Google, nel momento in cui il motore di ricerca rileva nuovi contenuti riguardanti le parole chiave indicate. Il programma recupera le informazioni da pagine web attinenti, da blog, articoli su testate online presenti all’interno della rete di Google. Basta accedere alla schermata principale del tool per impostare i propri alert e ricevere le notifiche automatiche di Google. Una volta effettuato l’accesso, è sufficiente impostare i termini di ricerca per cui desideri essere avvisato e quindi selezionare la frequenza di notifica e l’indirizzo email da associarvi.
  2. Simul News, la piattaforma di brand monitoring and management: la piattaforma è un’edicola on line che, tra i servizi proposti, offre anche la possibilità di impostare degli alert sui principali quotidiani e giornali, avvisandoti quotidianamente nel caso in cui un articolo citi il tuo brand. Ai fini del monitoraggio del brand o del nome, il sito permette il salvataggio on line di tutte le citazioni di proprio interesse, allo scopo di creare una sorta di archivio virtuale contenente i documenti in cui i media citano il brand. A differenza di Google, che si limita alla scansione delle informazioni stampa online (pubbliche), Simul News scansiona tutto il giornalismo, le fonti stampa digitali e quelle cartacee in formato pdf, incluso le versioni digitali dei principali giornali italiani ed esteri. Il sito offre il massimo in termini di standard di sicurezza, in quanto soggetto a controllo da parte del revisore contabile indipendente BDO Italia S.p.A. iscritto nell’Albo Consob.
  3. Google Analytics è uno strumento gratuito che Google mette a disposizione per monitorare il proprio sito web. Il tool mostra le statistiche e i dati relativi agli accessi degli utenti nel tuo sito. L’organizzazione dei dati prevede dei grafici e delle tabelle che mostrano ogni parametro relativo al traffico sul sito web, al comportamento degli utenti, alla loro provenienza, ecc.

Crea contenuti di qualità

L’importanza di veicolare informazioni e link di qualità verso il tuo sito è innegabile. Il content marketing serve a questo. Attenzione: non parliamo solo di blogging, ma di contenuti testuali molto approfonditi, pubblicati con frequenza elevata e scritti con l’obiettivo di instaurare una relazione con il tuo pubblico che porti alla conversione desiderata: se hai un progetto e-commerce e vendi prodotti, ad esempio, e il tuo obiettivo è convertire il visitatore in compratore, puoi utilizzare il content marketing per farti trovare. Ricordati che l’autorevolezza proviene dalla qualità e dall’etica con cui veicoli le informazioni in rete, ma anche dal modo in cui ti rivolgi al tuo target: anche qui, la profonda conoscenza del copywriting per il web fa la differenza, perché potrai intercettare il tuo potenziale target quando ha più bisogno di te.

In termini di brand reputation, il content marketing offre dei vantaggi innegabili:

  • è un incentivo a memorizzare il nome di un brand;
  • il contenuto aiuta a veicolare informazioni sul Brand anche molto importanti, ad esempio il lancio di una nuova linea di prodotti, nel caso di un progetto e-commerce;
  • contenuti pubblicati con frequenza, ad esempio su un blog, creano un legame con i lettori, rendendoti parte di una community;
  • il content marketing aiuta ad aumentare la brand awareness (notorietà del marchio).

Tira fuori la testa e non aver paura di far parlare di te

Dai modo a chi si è rivelato entusiasta di ciò che gli hai offerto di parlare bene di te e del tuo lavoro. Uno strumento molto utile è la sezione recensioni del sito o del blog, ma anche sfruttare il potenziale dei social network attraverso i tweet, i post di Facebook, le recensioni nella scheda di GoogleMyBusiness per certe attività, essere attivo sui forum, ecc. Se usati correttamente, questi canali possono convincere gli utenti a fidarsi di te e del tuo lavoro.

Per quanto riguarda le recensioni, puoi incentivare i tuoi clienti a lasciarle sulla tua scheda Google My Business, su Facebook o su Tripadvisor. Se lavori nel campo della ristorazione, ad esempio, e possiedi un ristorante, puoi veicolare fotografie che mostrino come si lavora nelle cucine, creando dei post su facebook con piatti forti e ricette del giorno. Riassumendo, puoi ricorrere all’utilizzo intelligente dei social per creare un legame con il pubblico. Fai capire agli utenti che sei uno che se ne intende e la fiducia da parte del web sarà lo step successivo.

Non solo social

Oltre i social network c’è molto di più. Vi sono infatti strategie che prevedono la realizzazione di post su blog, posizionati in ottica SEO, che si rivelano anche più efficaci di un post su un profilo social. Non ti soffermare sul percorso più comodo e scontato, perché lo faranno tutti; scegli invece di affidare il progetto a qualcuno che possa integrare la conoscenza dei social network con le competenze SEO e potrai ottenere risultati sicuramente più stabili e duraturi.

Gestire le critiche con gentilezza, chiedendo scusa quando serve

Essere molto attivo online può – però – esporti a critiche e opinioni negative da parte di un pubblico che può non trovarsi in linea con ciò che scrivi. Come gestire quindi le lamentele o i feedback negativi? Nel caso accada qualcosa di spiacevole, prenditi il tempo per ragionare su cosa sia successo: chiedere scusa o dire che ti dispiace denota modestia e gentilezza, due aspetti importanti da trasmettere al pubblico. In secondo luogo, cerca un dialogo con l’utente scontento, magari in privato, provando a chiarire lo sgradevole accaduto mantenendo un contatto. In questo caso, fai attenzione a cosa scrivi in modo da evitare possibili fraintendimenti. 

Brand reputation online: scegli sempre l’etica

Puoi dar vita a qualsiasi tipo di attività volta a migliorare la tua reputazione in rete, ma niente funzionerà mai come la qualità di ciò che fai: chiediti – in primis – se quello che fai lo svolgi secondo i principi della qualità e dell’etica professionale, a partire da ciò che offri, a come ti muovi con i tuoi clienti. Il servizio che offri è di qualità? I prodotti che vendi sono meritevoli di fiducia da parte del pubblico? Il tuo modo di lavorare è serio e affidabile? Se le risposte a queste domande sono tutte affermative, allora le attività di digital PR e marketing online funzioneranno bene e ti porteranno risultati tangibili.

Mascherine in pronta consegna


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2020, P.IVA 01264890052
SoloDownload.it – Guide e consigli su programmi e software da scaricare supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009