Un po’ di chiarezza sulle licenze ESD

Di , scritto il 19 Dicembre 2019
Licenze ESD

Le licenze ESD sono, come appare chiaro dall’acronimo Electronic Software Delivery, dei software di uso proprietario che vengono resi disponibili esclusivamente in versione digitale.

Se ci si sofferma a pensare, le licenze di software fino a qualche anno fa erano esclusivamente trasmesse all’interno di scatole con ingombranti libretti d’istruzione cartacei e cd-rom per l’installazione. Al giorno d’oggi, la tecnologia si è evoluta al punto tale che non risulta più necessario questo tipo di supporto.

Nel momento in cui si vuole comprare una licenza ESD, infatti, direttamente dal Microsoft Store oppure da qualsiasi altro tipo di negozio virtuale, l’utente che ha effettuato l’acquisto riceve tramite le modalità indicate un codice seriale.

Si tratta di una combinazione creata appositamente per riuscire ad attivare da remoto il programma che si è scelto di scaricare. La particolarità delle licenze ESD, sulle quali spesso vi sono ancora molti dubbi, riguarda il fatto che questi prodotti sono quasi considerati illegali a prima vista, quando in realtà sono software completamente originali eppure considerabili come di seconda mano.

Le licenze ESD dismesse vengono messe in vendita dal proprietario a delle persone terze, che hanno la facoltà di continuare a utilizzare la licenza, poiché di fatto diventa di loro proprietà.

In cosa si differenziano queste licenze?

Per l’utente le fasi di acquisto e installazione sono davvero semplici. Tuttavia è necessario prestare attenzione alle singole specifiche poiché le licenze non sono affatto tutte uguali. Da questo punto di vista è fondamentale conoscere le differenze tra i diversi tipi di autorizzazioni.

Ad esempio, quelle caratterizzate dalla sigla OEM, acronimo di Original Equipment Manufacturer, indicano un vincolo legato al dispositivo sul quale vengono installate.

A questo punto diventa spontaneo domandarsi cosa fare nel caso si cambiasse personal computer: sarebbe possibile continuare a utilizzare con lo stesso codice seriale il programma in licenza OEM? La risposta è intuibile: essendo legato a quello specifico PC, la chiave non risulterebbe più valida una volta cambiato il dispositivo.

Al contrario le licenze Office permettono di trasportare i programmi da un hardware a un altro, avendo però sempre cura di disinstallare la licenza e installarla nuovamente sul dispositivo che si andrà ad utilizzare.

Le licenze ESD disponibili esclusivamente in formato digitale permettono di abbattere completamente i costi legati alla spedizione e alla gestione del supporto fisico, di fatto risultato molto più economici e facilmente distribuibili.

Un aspetto particolarmente importante riguarda la legalità delle licenze ESD, quello che per molti è un punto aperto: in Europa, al contrario di quanto accade negli Stati Uniti, utilizzare questa tipologia di licenza è del tutto consentito.

Veloci da installare online e molto sicure

In sostanza, quando si sente parlare di licenze ESD ci si riferisce a versioni completamente sicure, che presentano l’innegabile vantaggio di essere attivabili online. Su Internet è possibile acquistare una gamma molto vasta di licenze ESD: KEYESD è una valida opzione in tal senso.

Visitando il sito Keyesd.com si trovano licenze ESD tutte rigorosamente originali e verificate: il sito consente di scaricare il pacchetto in pochissimi passaggi direttamente sul proprio computer e di iniziare a utilizzarlo appena lo si desidera.

Tuttavia, questo non esclude assolutamente un’assistenza puntuale e sempre presente. Infatti, qualora ce ne sia bisogno oppure in caso di qualsiasi dubbio durante l’attivazione, è possibile contattare l’azienda via mail oppure via chat e un operatore specializzato verrà in supporto tecnico.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2020, P.IVA 01264890052
SoloDownload.it – Guide e consigli su programmi e software da scaricare supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009