Ecco l’app per il bonus da 500 euro dei 18enni: si chiama 18App

Di , scritto il 25 Agosto 2016

bonus 500 euro appSi chiama 18App – in un chiaro esempio di chiarezza preferita alla fantasia – l’applicazione che dal 15 settembre permetterà ai neo-diciottenni di usufruire del bonus di 500 euro deciso dal Governo. Il provvedimento risale all’ultima legge di stabilità ed è riservato ai ragazzi nati nel 1998 che compiranno la maggiore età entro il 31 dicembre; i 500 euro dovranno essere dedicati a spese culturali, cioè libri, ingressi a musei, biglietti per il cinema, teatri, mostri, concerti, fiere e così via.

Il procedimento è piuttosto semplice: prima di tutto, utilizzando la propria connessione Internet (su SosTariffe.it è sempre possibile trovare le migliori offerte ADSL e fibra ottica), ci si registra in uno dei cinque “identity provider” selezionati dal Governo, e cioè TIM, Poste Italiane, Aruba, Infocert e Sielte e in questo modo si ottiene il “Sistema pubblico per la gestione dell’identità digitale”. Con lo SPID si hanno le credenziali necessarie per accedere ai vari servizi online della Pubblica Amministrazione, e a questo punto si può scaricare l’app, dai siti www.18app.it e www.diciottapp.it. L’app è utilizzabile sia su terminali iOS che Android nonché da PC, e una volta loggati con lo SPID basterà completare il questionario con i propri dati personali per ricevere automaticamente il plafond dell’ammontare di 500 euro. C’è tempo per utilizzarlo fino al 31 dicembre dell’anno prossimo e per sapere dover poter investire il bonus basta consultare la lista degli esercenti accreditati sul sito, sia con lo shopping online che on l’acquisto tradizionale. Il ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo (Mibact) si occuperà della supervisione per garantire un’offerta variegata ma sempre con chiari contenuti culturali.

Il voucher, basato su un finanziamento che ammonta a 290 milioni di euro, è destinato anche agli stranieri residenti in Italia con un regolare permesso di soggiorno, per una platea totale di 574.593 giovani. Secondo il sottosegretario Tommaso Nannicini, «18app manda un messaggio preciso: quello di una comunità che ti accoglie nella maggiore età ricordandoti quanto siano cruciali i consumi culturali, per il tuo arricchimento personale e per irrobustire il tessuto civile di tutto il Paese. E per una volta i fondi per promuovere la cultura non sono ripartiti dalla burocrazia ma dalle decisioni di migliaia di giovani. I soldi andranno laddove si indirizzeranno le scelte dei 18enni». La piattaforma non si limita però ai nuovi 18enni: nei prossimi mesi infatti verrà utilizzata anche dai docenti e professori, che la utilizzeranno per beneficiare dei 500 euro di bonus dedicati al loro aggiornamento professionale.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloDownload.it – Guide e consigli su programmi e software da scaricare supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009