Metadati: i nostri file parlano di noi – come evitare di mettere a repentaglio la privacy

Di , scritto il 02 Settembre 2013

metadatiI metadati sono “i dati riguardanti i dati”. Quando si invia un documento a qualcuno, vengono trasmesse molte informazioni aggiuntive di cui non tutti gli utenti sono consci: questi sono appunto i dati nascosti o metadati. I file prodotti con un text processor o i PDF, ad esempio, quasi sempre contengono il nome dell’autore, data e ora della creazione del file e talvolta anche la cronologia di editing (ovvero tutte le successive modifiche effettuate).

Tra i formati più ricchi di metadati ci sono TIFF e JPEG, quelli creati da fotocamere digitali o telefoni cellulari: contengono metadati in formato EXIF che talvolta includono data e ora della foto e perfino coordinate GPS, numero del modello del device con cui sono state scattate e thumbnail dell’immagine originale. Le applicazioni per l’elaborazione delle immagini di solito mantengono intatti questi dati: la Rete è piena di immagini ritagliate o copiate la cui miniatura EXIF conserva ancora l’originale.

Come è possibile eliminare i metadati indesiderati dai file?
* Prima di tutto, occorre esaminare come si presenta questo insieme di dati con un clic del tasto destro del mouse e sulla voce Proprietà del menu contestuale. Applicazioni come la suite Microsoft Office o Open Office contengono informazioni sulla persona o l’azienda che ha creato il file. In entrambi casi è possibile eliminare le informazioni seguendo istruzioni come quelle elencate in questa pagina.

Anche i file PDF spesso contengono il nome dell’autore, che può essere cambiato utilizzando un software per l’editing dei file PDF, ad esempio (per Windows o Mac) Acrobat Writer, nel menu ‘File’ e ‘Proprietà’. Per gli utenti GNU/Linux esistono alternative gratuite come PDF Mod che consente l’editing dei metadati sui file PDF.

Exif Viewer è un’utile estensione gratuita per Firefox e Chrome che visualizza i metadati delle immagini JPEG.

Esistono infine dei tool molto sofisticati che permettono l’editing di ogni tipo di metadati, a prescindere dal tipo di file. Tra questi ne citiamo due:
* MAT, Metadata Anonymisation Toolkit: un’applicazione con interfaccia grafica disponibile sotto licenza GNU/Linux.
* ExifTool, un’applicazione con interfaccia a riga di comando disponibile per GNU/Linux, Windows e Mac OS X.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloDownload.it – Guide e consigli su programmi e software da scaricare supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009