Gioco e truffe: cosa prevede la normativa italiana

Di , scritto il 02 Novembre 2021
Gioco e truffe

Il settore del gioco è in costante evoluzione e crescita, rappresenta, infatti per il nostro Paese una fetta rilevante dell’economia generale.

Come tanti altri settori, durante l’ultimo anno e mezzo circa ha dovuto far fronte a diverse problematiche causate dalle chiusure: a tal punto che tanti imprenditori hanno dovuto chiudere i battenti e tanti dipendenti sono rimasti senza lavoro.

La crisi economica è stata particolarmente dura da affrontare, anche se poi la risalita sta avvenendo in maniera concreta e molto incisiva. 

Il settore del gioco legale viene spesso considerato con molta diffidenza e sospetto ma in realtà, è importante prendere consapevolezza di quanto il gioco legale sia fondamentale per la ripresa economica del nostro paese.

Recentemente, lo sviluppo tecnologico ha influito positivamente anche sul settore del gioco, infatti, sono nati tantissimi siti e piattaforme di gioco virtuali, che hanno consentito ai giocatori di giocare online. È molto importante però, conoscere con attenzione le diverse leggi e normative che regolano il settore del gioco legale, ciò serve soprattutto a tutelare la sicurezza e la privacy dei giocatori.

Il gioco in Italia e il successo del gioco online

Come abbiamo già anticipato, nel nostro paese il settore del gioco ha moltissima rilevanza sull’economia generale, intorno a questo settore infatti, esiste un giro d’affari di circa 5 miliardi di euro all’anno. Ovviamente, si tratta di denaro che lo Stato italiano incassa per poi tramutarlo in tasse.

La chiusura di casino, sale gioco e centri scommesse, durante i periodi di lockdown, ha provocato sicuramente un ridimensionamento degli introiti, ma nonostante ciò, il settore ha continuato a crescere grazie allo sviluppo del gioco online. Oggi la ricerca dei migliori siti di scommesse online è costante da parte di tanti giocatori.

Difatti, mentre il gioco fisico è entrato in crisi durante la pandemia, quello online, invece ha continuato a crescere. Analizzando i dati, emerge che il gioco rappresenta oltre l’1% del PIL Nazionale e che da esso, si ricavano soldi da destinare alle casse esattoriali. Il gioco online ha portato i diversi giocatori ad ottenere numerosi vantaggi, come ad esempio, il fatto di potersi collegare a siti e piattaforme in qualsiasi momento e da qualunque dispositivo tecnologico.

Un altro vantaggio per gli utenti è sicuramente dato dalla possibilità di pagare mediante diverse modalità di pagamento, come PayPal, PostePay o bonifico bancario. Proprio per questi motivi il gioco online è cresciuto enormemente e sono aumentati i siti, le piattaforme e i casino online, dove i giocatori possono partecipare a tornei virtuali e intrattenersi con diverse attività ludiche.

Alcuni casino online, inoltre, hanno offerto agli utenti degli incentivi per il gioco, come ad esempio, dei bonus di benvenuto o primi giri e puntate gratuite.  All’interno dei casino online è possibile giocare a qualsiasi gioco, esistono sezioni dedicate ai classici giochi d’azzardo come Poker o Blackjack, ed altre invece, dov’è possibile giocare alle slot machine o alla roulette.

Restando sempre nel settore del gioco online, anche quello delle scommesse sportive si è notevolmente evoluto durante questi ultimi mesi. L’incremento delle scommesse online e la chiusura dei centri fisici, ha causato però un notevole aumento delle scommesse clandestine illegali.

Normative per il gioco online

Ma qual è la normativa in vigore circa il settore? In particolar modo, in Italia le diverse leggi relative al settore del gioco d’azzardo sono legate alla territorialità, sia comunale che regionale. Ovviamente, le varie normative si riferiscono anche al settore del gioco online e in particolare al mondo delle scommesse.

Ad esempio, nel 2018 con il noto Decreto Dignità è stata vietata qualsiasi forma di sponsorizzazione legata al gioco, a prescindere dai media. Il divieto interessa quindi i siti web, le pubblicità televisive, gli sponsor sportivi, ma anche canali radiofonici e media cartacei.

Oltre a questa legge, va citata anche un’altra precedente, si tratta della legge numero 266 del 2005, che attribuisce all’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli la concessione di regolare le attività di gioco online.

Nel 2009 è stata approvata anche la legge che vieta ai minori di giocare d’azzardo, e quindi l’obbligo di presentare un documento d’identità al momento della registrazione sul sito di scommesse.

Il gioco legale combatte quello clandestino

Le diverse normative entrate in vigore nel corso degli anni, sono state fondamentali a proteggere il mondo del gioco legale, soprattutto quello delle scommesse. Istituire delle leggi apposite per tutelare il settore del gioco è stato molto importante per contrastare le attività illegali che da anni si muovono intorno a questo mondo.

Nonostante ciò, oggi si registrano ancora numerosi dati relativi alle scommesse clandestine, come è successo ad esempio a Palermo. Recentemente, infatti, è stato condannato un imprenditore per questo tipo di reato, segno che l’attività è ancora in auge.

In realtà, sono stati condannati oltre a quest’ultimo, altri 15 imputati immischiati in sodalizi criminali che operavano in Sicilia e a Malta. È stato dunque scoperto un grosso giro d’affari relativo proprio alle scommesse clandestine, e la sentenza finale ha stabilito risarcimenti per le diverse parti civili. Oltre alle tantissime normative attuate per proteggere il settore del gioco legale, è stato fondamentale riaprire le sale giochi, i casino e i centri scommesse fisici.

Secondo alcuni dati, infatti, è stato dimostrato che durante i periodi di chiusura legati alla pandemia mondiale, le attività di gioco clandestine sono notevolmente aumentate, si tratta di una crescita di circa il 250% rispetto agli anni precedenti.

La riapertura di queste attività, quindi è fondamentale soprattutto per diminuire lo sviluppo del gioco illegale. Un altro aspetto da sottolineare è anche quello etico, è emerso infatti, che durante le chiusure i giocatori non si sono fermati, ma anzi hanno incrementato le loro attività di gioco online, investendo anche notevoli quantità di denaro per le varie scommesse.

Rispetto agli anni precedenti, infatti, durante il lockdown il gioco online è cresciuto del 40%. E’ necessario sottolineare che bisogna sempre essere consapevoli e responsabili quando si gioca d’azzardo, ma soprattutto è importante affidarsi sempre a siti e piattaforme di gioco autorizzate e legali.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2021, P.IVA 01264890052
SoloDownload.it – Guide e consigli su programmi e software da scaricare supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009