PosterXXL: stampa di foto su tela di lino, vetro acrilico, supporti luminosi e alluminio

Di , scritto il 14 Aprile 2011

Ogni tanto, anche i fotografi più maldestri come noi scattano qualche bellissima foto che merita non soltanto di essere ingrandita, ma anche appesa alle pareti di casa. E visto che oggi ormai le immagini sono praticamente tutte in formato digitale, allora ordinarne la stampa online con consegna a domicilio è un gioco da ragazzi.

Di certo i servizi di questo tipo non mancano. Non tutti però offrono la varietà di supporti per i vostri poster che offre il sito PosterXXL! Grazie a questo servizio, potete infatti fare stampare le immagini su supporto Alu-Dibond, su vetro acrilico, su lamine Forex, su supporto luminoso, su fototappeti, fogli adesivi, teloni in PVC e, se siete veramente raffinati, anche su tela di lino!

La procedura non potrebbe essere più semplice: dialogando con l’interfaccia in homepage, scegliete prima il materiale di supporto, poi selezionate il formato desiderato (si va da 20×20 cm fino a 435×145 cm, con infinite combinazioni possibili delle dimensioni di lunghezza e larghezza). In seguito caricate la vostra foto, sfogliando tra le cartelle sul vostro hard disk, indicate i dati personali e quelli necessari per spedizione e pagamento e il gioco è fatto.

Cliccando sulla foto qui in alto, accederete invece a una pagina che in questo periodo vi dà diritto a ordinare e ricevere gratuitamente un poster di dimensioni 40×30 stampato sul materiale che preferite a costo zero (dovrete solo pagare le spese di spedizione, che comunque non arrivano a 6 euro). Avrete così modo di testare la validità del servizio in vista di altre occasioni.

 

 

Mascherine in pronta consegna


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2020, P.IVA 01264890052
SoloDownload.it – Guide e consigli su programmi e software da scaricare supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009