Simulatore per pilotare un treno

Di , scritto il 19 Agosto 2008

SimulatoreTrenoForse qualcuno di voi da bambino sognava di pilotare un treno? Oggi è possibile realizzare questo sogno scaricando un software chiamato Online Playable Train Simulation games.
Si tratta di un programma davvero ingegnoso e per nulla semplificato. Non è un videogame, tanto per intenderci. Infatti il software è dotato di una vasta serie di modelli (sia treni passeggeri che per il trasporto di merci) tra cui scegliere: 444R, 656, 646, 645 serie 300, Ale 642 e TAF. Ciascun modello è riprodotto con estrema precisione; per questo, bisogna prestare attenzione a tutti gli aspetti tecnici e normativi di ogni singola locomotiva.

E l’interfaccia di questo programma non è per niente semplice, bisogna essere degli esperti macchinisti o aspiranti tali.

Il software richiede con requisiti minimi un processore Pentium® III 700 Mhz e una RAM di 128 MB. I requisiti raccomandati sono però il processore Pentium® IV 1,7 Ghz e una RAM da 512 MB. E chissà che qualcuno, mentre impara e si diverte, non scopra la sua vera vocazione di macchinista!


8 commenti su “Simulatore per pilotare un treno”
  1. Giordy ha detto:

    scusate ma come si usa???

  2. e444 ha detto:

    Rispondo a Matteo.

    Il Simulatore di Treno NON è un gioco, ma un vero e proprio simulatore di guida.
    Train Simulator, Trainz, Rail Simulator o BVE sono semplici giochini per passare il tempo, non hanno nulla a che fare con la vera simulazione.
    Ecco perche il Simulatore treno ha una pessina grafica, perche va oltre il gioco e non serve una grafica da mostri per i fini di quel programma.
    Ribadisco, NON è un gioco ma un VERO simulatore e quindi punta sull’aspetto normativo che non visivo.
    Moltissimi lo rifiutano solo perche non capendo un cavolo di conduzione, non sanno far camminare i treni, non li sanno mettere in servizio e quindi poi alla fine disprezzano il prodotto.

    Questo programma, interfacciato ad un banco, è stato usato per addestrare dei macchinisti in Lombardia… tanto per far capire di cosa stiamo parlando.

    Gli amanti del genere devono solo fare la scelta tra un simulatore e giocare a portare un treno.

  3. sasy051200 ha detto:

    ma ome si apre

  4. nicoletta ha detto:

    Ciao Matteo, sul sito http://www.gratis.it ho trovato questo
    http://www.gratis.it/Detailed/15888.html
    Fammi sapere se ti piace…

  5. matteo ha detto:

    salve mi chiamo matteo devo dire che la grafica è pessima sicuramente la tecnica di guida è molto realistica cosa non facile per train simulator o rail simulator cmq se mi saprebbe consigliare un gioco con grafica ad alta risoluzione con la tecnica di un macchibista le sarei grato lo anche professionale e realistica se ce mi saprebbe indicare dove la ringrazio anticipatamente

  6. nicoletta ha detto:

    Ciao Valter,
    No, mai avuto a che fare con le Ferrovie! Faccio solo recensioni di software.
    Per sapere se puoi avere sconti contattali direttamente cliccando sul link nel post. Visto che sei un vero esperto, se lo provi sarebbe molto bello avere qui sotto un tuo commento sul prodotto! Ciao

  7. Valter ha detto:

    Sono un macchinista Pax (passeggeri) delle ferrovie dello stato di Roma San Lorenzo.
    Ci sono mica sconti per i Macchinisti?
    Una curiosità, è tutta farina del tuo sacco e se anche tu sei un dipendente delle ferrovie?

  8. e444 ha detto:

    Il programma non è FREE.. attenzione… ma è avviabile solo in modalità dimostrativa e dura solo 3 minuti e ci sono molte limitazioni.
    Per utilizzare il programma per intero, bisogna contattare l’autore, effettuare il pagamento di 50€ e fargli avere il “codice programma”.
    L’autore, dopo aver verificato il vostro pagamento, vi darà il “codice attivazione” e solo allora avrei il programma completo.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloDownload.it – Guide e consigli su programmi e software da scaricare supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009