Uqido: servizio gratuito per evitare di fare la coda negli uffici e negli ospedali

Di , scritto il 26 Novembre 2010

Uqido è un acronimo che sta per you queue, I do ovvero ‘tu fai la coda, io faccio’. Sembra fin troppo bello per essere vero, ma possiamo solo sperare che il servizio riscuota il successo che merita, perché, se diffuso capillarmente, potrebbe davvero migliorare la nostra qualità di vita, regalandoci tempo libero extra e permettendoci di organizzare in maniera ottimale gli impegni.

Il progetto, tutto italiano, è in pratica un software che permette di fare la fila e di prenotare un posto in maniera virtuale in uffici pubblici e privati, ospedali, musei, biglietterie, ristoranti ecc. Si può infatti prenotare il proprio turno semplicemente inviando un SMS e un messaggio collegandosi via browser con il servizio Uqido dell’ufficio in questione. Il sistema dà subito conferma e orario dell’appuntamento. Così, il tempo che intercorre tra la chiamata e l’appuntamento non dovrà più essere trascorso nella sala d’attesa a sfogliare nervosamente vecchie riviste. Un altro SMS ci ricorderà qualche minuto prima che sta arrivando il nostro turno, oppure che ci sono eventuali ritardi o cambiamenti di programma.

Qualsiasi ufficio o attività può creare la propria sala d’attesa virtuale, personalizzando la propria agenda in base a orari di apertura o chiusura. L’obiettivo ultimo è arrivare a installare nella PA dei tornelli dedicati a chi utilizza Uqido, tali da garantire un ingresso veloce. Il servizio è gratuito si per le aziende, sia per i clienti: si paga soltanto l’SMS in base al proprio piano tariffario.

Cliccando sul link in alto potete accedere alla homepage del servizio e visionare un simpatico video illustrativo del servizio.

Mascherine in pronta consegna


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2020, P.IVA 01264890052
SoloDownload.it – Guide e consigli su programmi e software da scaricare supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009