Programmazione: i linguaggi più richiesti dal mondo del lavoro

Di , scritto il 30 Luglio 2020
linguaggi programmazione

La tecnologia è in continua evoluzione, e questo oramai è un concetto compreso da tutti. Scegliere di imparare determinati linguaggi di programmazione, corrisponde ad un investimento importante, quindi nelle prossime righe vedremo quali sono quelli più richiesti dal mercato in questo momento. Ciò che deve essere chiaro fin da subito però, è che a prescindere da quale sarà la scelta, tutto il mondo della programmazione prevede uno studio continuo, quindi passione, curiosità, e tanta voglia di imparare attraverso specifici corsi di sviluppo web.

Linguaggi di programmazione: cosa significa usarli

Utilizzare un linguaggio di programmazione significa di fatto “parlare” con una macchina. I linguaggi più diffusi che andremo ad analizzare, sono strutturati per essere più simili al modo con cui il programmatore esprime concetti, piuttosto che ad un linguaggio macchina binario. Il codice infatti, viene tradotto appunto per la macchina da alcuni intermediari che chiaramente dipendono dal linguaggio usato.

Un framework invece, che possiamo tradurre come struttura o intelaiatura, corrisponde alla modalità con cui è possibile usare un certo tipo di linguaggio. In altre parole, un framework va a costituire una delle moltissime architetture logiche realizzabili usando uno specifico linguaggio. Questo comporta il vantaggio della riusabilità del codice per eventuali riprogrammazioni future.

I linguaggi di programmazione più utilizzati

Il mercato del lavoro, come in qualsiasi altro settore, ha delle precise richieste nell’ambito della programmazione. Non è difficile immaginare come i linguaggi più ricercati siano quelli legati alle app, alla rete e alla gestione dei dati. Tra i principali quindi troviamo:

PHP. È un linguaggio lato server open source, impiegato per la realizzazione di pagine web dinamiche. Parliamo di uno dei linguaggi di scripting più popolari, e solitamente viene usato su server Linux / UNIX, insieme ad un database MySQL. PHP è un interprete molto utilizzato e disponibile gratuitamente.

SQL. È un linguaggio usato dalla quasi totalità dei database relazionali, per definire e manipolare i dati, eseguire query, e fornire quello che è il controllo dell’accesso. Il primo sviluppo di SQL risale agli anni ’70 per mano di IBM in collaborazione con Oracle, e ha ispirato moltissime estensioni realizzate da aziende note del settore, tra cui Microsoft. Ad oggi è ancora ampiamente utilizzato.

Javascript. È un linguaggio lato client usato per la creazione di effetti dinamici interattivi all’interno di applicazioni e siti web. Tali effetti vengono attivati attraverso delle funzioni di script generate da determinati eventi che saranno scatenati dall’utente in più modalità, ad esempio con mouse o tastiera.

Una menzione particolare deve essere fatta proprio per Javascript, che può essere considerato un universo in espansione. Il linguaggio infatti, è piuttosto facile da capire, e per questo molto popolare. Senza dimenticare che è supportato da qualsiasi browser in circolazione. Troviamo numerosi framework che rendono idoneo Javascript a moltissimi contesti, tra cui Vue.js: open source, creato per la realizzazione di single page applications e interfacce utente. Proprio per questa grande diffusione e popolarità, il programmatore Javascript è una delle figure professionali in ambito digital più ricercate (e meglio pagate) d’Italia.

Programmazione: perché è importante?

Imparare a programmare è fondamentale, perché apre le porte ad una professione realmente ricercata nel mondo del lavoro odierno. Non è importante che si tratti di giovani neodiplomati, o di cinquantenni alla ricerca di un’occupazione nuova, perché quello della programmazione è un settore meritocratico, ovvero che si affida solamente alle qualità del programmatore, quindi alla sua capacità di saper programmare.

Per acquisire le basi della programmazione, il web può tornare utile grazie alle mille risorse disponibili, anche gratuite. Per fare sul serio però, e diventare dei professionisti, l’unica strada percorribile rimane quella di seguire dei corsi di formazione specifici, in grado di far acquisire le giuste competenze con il metodo di studio corretto. Senza dimenticare che in molte situazioni, sono le scuole stesse ad offrire sbocchi lavorativi in aziende del settore.

Mascherine in pronta consegna


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2020, P.IVA 01264890052
SoloDownload.it – Guide e consigli su programmi e software da scaricare supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009