Anche RapidShare implementa il cloud storage

Di , scritto il 11 Luglio 2012

RapidShare è uno dei più noti servizi per il file hosting (disponibile in versione gratuita o Pro) con il quale si possono caricare e condividere file di grandi dimensioni e in tutta sicurezza. Il noto sito sta passando al cloud storage, con l’implementazione del servizio RapidDrive, attualmente in fase Beta disponibile solo per gli utenti con un account RapidPro e totalmente integrabile nel file system di Microsoft. Il vantaggio del nuovo servizio sta nel dare la possibilità di accesso ai propri file salvati online direttamente da Esplora risorse, senza passaggio preliminare dalla homepage del sito, esattamente come si fa con archivi e documenti salvati sulla propria macchina. In questo modo la cloud diventa una sorta di estensione dell’hard disk locale, sul quale vengono salvati soltanto i file ancora aperti.

Un altro dei vantaggi di RapidDrive è quello di consentire il salvataggio di nuovi file direttamente da altri software (ad esempio, Adobe Photoshop) nell’account RapidShare, senza copiare o spostare le cartelle.

Per ora l’applicativo RapidDrive gira solo su Windows, ma sono in arrivo versioni per altri sistemi operativi.

Mascherine in pronta consegna


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2020, P.IVA 01264890052
SoloDownload.it – Guide e consigli su programmi e software da scaricare supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009