iStock: immagini royalty free con codice sconto del 20%

Di , scritto il 28 Agosto 2013

istockPhotoCreata nel 2000, la piattaforma iStock Photo è oggi ritenuta dagli addetti ai lavori una delle migliori fonti di microstock e un esempio di avanguardia in questo settore dell’e-commerce. In questi tredici anni, infatti, gettando le basi per il business della fotografia basato sul micro-pagamento e assicurando una qualità delle immagini assai elevata, ha rapidamente scalato la classifica dei siti mondiali mondiali con contenuti generati dagli utenti, arrivando a essere uno dei più redditizi e di successo. I contenuti scaricabili dal sito iStock variano molto: da milioni di foto, video, illustrazioni vettoriali e contenuti audio, si arriva ai file in formato flash royalty-free meticolosamente approvati dallo staff per assicurarne la qualità.

A differenza di molti altri siti di microstock, iStock Photo dà la possibilità di pagare sia attraverso i crediti, sia con normale valuta: solitamente i crediti sono però molto più economici e pratici. E proprio per promuovere il lancio di nuovi pacchetti di credito, iStock Photo lancia una fantastica offerta: dal 28 al 30 agosto usando il codice AFCODE20, il cliente godrà di uno sconto del 20%!

Con iStock potete comprare immagini royalty-free direttamente online, 24 ore su 24; la ricerca delle immagini è semplice: nell’apposita interfaccia si possono inserire le parole chiave più appropriate, oppure navigare nelle sezioni interessate, salvando di volta in volta i contenuti preferiti, per poterli rivedere in un secondo momento. E’ possibile scaricare le immagini ad alta risoluzione sul proprio computer subito dopo la conferma della transazione.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2021, P.IVA 01264890052
SoloDownload.it – Guide e consigli su programmi e software da scaricare supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009